Fiaccolata LGBT a Verona

A tutti i cittadini e le cittadine di Verona

In questi ultimi mesi l’Italia è stata scossa da una lunga ondata di violenza che ha colpito la comunità LGBT - lesbica, gay, bisessuale e transgender. L’attacco incendiario contro la discoteca QUBE di Roma è solo l’ultimo di una serie impressionante di episodi: accoltellamenti, botte, sassaiole, lanci di bombe incendiarie, tentativi di stupro, minacce ed inseguimenti. Sindaci e personalità sia di destra sia di sinistra hanno preso atto di una situazione sempre più intollerabile stigmatizzandola a fianco della comunità LGBT.

Anche a Verona gli episodi di violenza omofobica non sono mancati, molti dei quali mai denunciati alle autorità per la paura degli aggrediti ad esporsi, fatto di per sé indicativo del clima sociale e culturale in cui viviamo, ma regolarmente segnalati alle nostre organizzazioni. Il più grave fra questi è stato un lancio di sassi organizzato da una banda contro le automobili e i passanti, in una zona d’incontro gay in ZAI, come ha riportato anche il giornale l’Arena in data 13 Giugno 2009 (“Gay aggrediti di notte in ZAI”).

In questo quadro di crescente intolleranza a tutti i livelli, assieme a tutti coloro che parteciperanno il 10 ottobre alla manifestazione nazionale “UGUALI”, rivendichiamo come fondamentale necessità democratica e civile interventi legislativi contro l’omofobia e la transfobia, che estendano la legge Mancino anche all’orientamento sessuale e all’identità di genere. Sarà solo un primo passo non certo esaustivo né sufficiente. La negazione e l’opposizione al riconoscimento di diritti per le persone e le coppie lgbt è già di per sé omofobia e transfobia. La Costituzione italiana e la Dichiarazione Universale dei diritti umani indicano con chiarezza il principio di uguaglianza che deve impegnare le istituzioni tutte, ad ogni livello territoriale, ad agire con interventi informativi e culturali, a partire dalla scuola, dove il fenomeno del bullismo è in preoccupante espansione.

Chiediamo alla società veronese e alle sue istituzioni un’assunzione di responsabilità piena nei confronti dei suoi cittadini e delle sue cittadine gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. Come tali, come cittadini prima ancora che come gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, vogliamo vivere LIBERI E UGUALI IN DIGNITÀ E DIRITTI. Vogliamo vivere in un Paese e in una città civile.

Chiediamo perciò a tutti i cittadini e le cittadine della nostra città di unirsi a noi nella

FIACCOLATA

Contro la Violenza e l’Omofobia e la Transfobia!

Mercoledì 7 Ottobre 2009
alle ore 20.30
In Piazza BRA’ – presenza stanziale davanti alla scalinata di Palazzo Barbieri.

Chiediamo a tutti di portare una fiaccola o una candela. Sono benvenute le bandiere arcobaleno del movimento lgbt ed altre in rappresentanza di associazioni e movimenti, cartelli e messaggi contro la violenza e l’omofobia. Chiediamo che non ci siano bandiere o simboli di partito, perché la manifestazione non venga strumentalizzata o etichettata come di una precisa parte politica.

Promuovono le associazioni:

- Arcilesbica Juliette & Juliette Verona
- Arcigay Pianeta Urano Verona
- Rebis - Liberi di essere, Liberi di amare - Aggregazione Cultura Diritti LGBT.

Per Informazioni: 349.3134852


Per adesioni:
stopomofobiaverona@arcigayverona.org - veronalgbt@gmail.com

Website: http://stopomofobiaverona.blogspot.com
------------------------------
---------------------------
http://arcilesbicaverona.blogspot.com
http://www.arcigayverona.org/sito
http://www.grupporebis.com

UGUALI - Manifestazione nazionale 10 ottobre 2009

Liberi e eguali in dignità e diritti (articolo 1 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani)
Ci siamo oggi ritrovat* a Roma per confrontarci tra associazioni, gruppi, persone appartenenti al plurale movimento lgbt italiano. La nostra volontà è chiara: non abbiamo paura e vogliamo rispondere alla violenza con il nostro contributo sociale e culturale. Noi siamo uguali, nella nostra dignità, nell’affermare i nostri diritti e doveri nella società, nella rivendicazione di leggi. Insieme vogliamo invitare le persone gay, lesbiche, bisessuali, transgender, cittadine e cittadini a far sentire la voce e l’impegno di un’Italia differente, che agisce per un cambiamento vero, profondo che riguarda la cultura e la convivenza.
Il 10 Ottobre 2009 saremo a Roma, come movimento lgbt, unitariamente, coscienti di convocare una manifestazione in un clima che in generale è violento, che colpisce noi, migranti, donne e altri soggetti sociali ritenuti deboli, in cui si alimenta l’idea di dominio, di visioni autoritarie.
Saremo a Roma per rivendicare il diritto alla piena uguaglianza delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender. Una buona legge contro l’omofobia e la transfobia, che estenda la legge Mancino anche all’orientamento sessuale e all’identità di genere, è oggi una fondamentale necessità democratica che rivendichiamo. Ma è solo un primo passo non certo esaustivo né sufficiente.Il 10 ottobre manifesteremo per chiedere la piena attuazione del principio di uguaglianza sancito dalla Costituzione, per impegnare le istituzioni tutte ad agire anche con interventi informativi, formativi e culturali, nelle scuole e sui media, per rivendicare l’interezza della nostra piattaforma politica.
Questa manifestazione è anche il primo chiaro segnale della nostra capacità di far esprimere una nuova e forte volontà di cambiamento del movimento lgbt italiano. Chiediamo a tutta la società civile di essere accanto a noi, quel giorno. Ognuno di noi vive calato nella società, nelle famiglie, nei luoghi di lavoro, nelle scuole. Non siamo confinati nei ghetti e non più vogliamo starci. Vogliamo che il 10 ottobre sia una manifestazione in cui ogni persona lesbica, transgender, bisessuale, omosessuale abbia accanto le proprie famiglie, i colleghi di lavoro, i compagni di scuola, i vicini di casa.
Guiderà la manifestazione un’unica enorme bandiera Rainbow. Sotto i suoi colori in cui tutte e tutti ci riconosciamo, invitiamo tutte e tutti ad essere presenti portando la propria storia, la propria soggettività, la propria bandiera di movimenti sociali e culturali.Uguali -
Comitato Promotore Manifestazione Nazionale
Roma 10 ottobre 2009
La sede di Arcigay Pianeta Urano (VR) e Arcilesbica (VR) si trova in presso il MILK VERONA LGBT COMMUNITY CENTER in Via A. Nichesola, 9 - Verona( San Michele ) - INFO: 346.9790553 (Arcigay) 349.3134852 (Arcilesbica) info@arcigayverona.org OPP. verona@arcilesbica.it per avere informazioni iscriviti alla MAILINGLIST oppure scrivi alla mail: stopomofobia@arcigayverona.org